24 giugno, 2006

Grazie Romano per la lettera !

Lettera aperta di Ernesto Scontento a Romano Prodi in qualità di Leder dell’Unione.

Livorno, 24 giugno 2006.

Ricevo in data 24/06/06 la lettera ( per la verità 3 l’anno ricevuta tutti i membri della mia famiglia in età di voto)dell’Unione con firma di Romano Prodi che mi spiega le ragioni del NO e mi chiede cortesemente di divulgarle ricordandomi di andare a votare.

Quindi caro Romano ti risponderò subito per punti:

• La campagna di divulgazione in favore del No al Referendum per me è già iniziata da tempo, basta leggere il POST in merito sul mio blog.
• Nel ricordarmi di andare a votare ti ringrazio e ho provveduto prontamente in mattinata.

Quindi Romano visto che tu ai trovato il tempo per scrivermi io ne approfitto per dirti alcune cose;

• La prima non te ne avere a male ma cerca di essere più parsimonioso,la prossima volta manda una lettera per famiglia, e già che ci sei usa carta FSC come ha fatto José Saramago in proposito ti riporto un tratto del suo articolo scritto su Repubblica sabato 17 giugno 2006.

Quel vecchio uomo che abbracciava gli alberi.

“Sono nipote di un uomo che presagendo di morire prima di essere portato in ospedale scende nell’orto e andò a dire addio agli alberi che aveva piantato e curato”

Inizia così l’articolo di José Saramago sulla Repubblica di sabato 17 giugno 2006.
José Saramago si fa portavoce e si unisce alla campagna di Greenpeace " libri amici dei boschi", tesa a promuovere l’uso della carta FSC,un marchio che garantisce che il materiale impiegato è riciclato od ottenuto con un utilizzo sostenibile delle foreste e che la carta e stata prodotta con tecniche poco inquinanti.

• La seconda visto che in questi giorni ti sei prodigato nel dire che dopo il Referendum avresti messo mano alla riduzione dei Parlamentari, considerando anche la brutta figura che avete fatto con quel pasticciaccio chiamato la carica dei 102, VEDI DI RIMEDIARE.

Per il resto lo so Romano tu non hai certo un compito facile nel tenere insieme le anime del centro sinistra, ma senti Ernesto! Per te Romano è giunto il momento delle scelte importanti, quindi tu punta la barra dritta sul partito Democratico chi viene è bene accetto e chi non viene…lascia perdere non te la prendere e segno che non è ancora pronto.

A Romano acetta anche un altro consiglio da Ernesto, il partito Democratico è una necessità della società civile se non lo fai tu vedi che lo fa qualcun altro, magari lo chiama in maniera diversa ma lo fa ! Allora sai cosa succede alle prossime elezioni? Semplice che ci sarà una forza politica nel paese che rappresenterà il secondo partito Italiano.

Fidati lo so tu sei più vecchio di me e io non dovrei darti consigli;MA IO ROMANO VIVO IN MEZZO ALLA GENTE CHE POI SONO ANCHE GLI ELETTORI! TU? FORSE UN PO MENO.

Con altrettanta cordialità e amicizia ti saluto Ernesto Scontento.

Lettera di Romano Prodi agli elettori

Aggiornato: 26/06/06

- leggi art. sulla Repubblica del 26/06/06 di Romano Prodi

- Aggiornare la Costituzione, non demolirla- Referendum Costituzionale: le ragioni del NO
Leggi il POST su sito Dell'Unione



Scarica la settimana del Il Livornese: le opinioni di Ernesto Scontento sulla città di livorno e dintorni.
N.1 - dal 19al25/06/06

Links to this post:

Crea un link

<< Home